Oggi my brother in cucina: spaghetti ai frutti di mare.
Lui con la sua maestria nel distreggiarsi tra pentole e cibo, tra profumi e fuochi da regolare, tra tempi di cottura e  di ora si mangia per assaporare i cibi con la giusta temperatura,  rende  ogni piatto un piatto di eccellenza (non esagero, è proprio così).
Ora, metti i frutti di mare, aggiungi la bontà degli spaghetti esaltati dal sapore di pomodori pachino, un pizzico di peperoncino, click appetitosi e il gioco è fatto.
Thanks brother!

Spaghetti ai frutti di mare

300 gr.  di seppioline
300 gr. di calamaretti
300 gr. di cozze
olio evo
uno spicchio d’aglio
peperoncino q.b.
prezzemolo
vino bianco
200 gr. di pomodorini pachino
sale
300 gr. di spaghetti

Mondate i calamaretti, le seppioline e  le cozze passandole diverse volte sotto l’acqua corrente dopo averli raschiati con uno spazzolino, rimuovendo tutte le impurità.
In un wok  a fiamma media  riscaldate  l’olio, uno spicchio d’aglio, il peperoncino e il prezzemolo,  dopodiché,  sfumate con il vino.
Aggiungete i calamaretti, le seppioline, le cozze  e i pomodorini tagliati a metà, salate e continuate la cottura con l’aggiunta del coperchio.
Portate a bollore abbondante acqua salata a piacere, quindi, cuocete gli spaghetti  fino a metà cottura, circa 5 minuti.
Togliere gli spaghetti con una pinza dalla pentola e metteteli nella wok.
Aggiungete qualche ramaiolo di acqua di cottura e terminate la cottura.  Questo legherà maggiormente i sapori e renderà la pasta più cremosa.
Appena gli spaghetti sono al dente serviteli  immediatamente.
Ah dimenticavo, vi allego altri link di primi piatti di pesce. Cliccate qui e anche qui.
Buon lunedì e buona settimana a tutti!

watermark_ptn_defspaghettini ai frutti di mare

Comments

comments