Buonasera e buon giovedì a tutti! La scorsa settimana cenetta tra amici fatta di sorrisi (innanzitutto!), voglia di stare insieme e ciliegina sulla torta (si fa per dire!) un piatto targato le petit: plum cake ai fiori di zucca e nocciole.

Un gustoso plum cake ai fiori di zucca arricchito con prosciutto cotto, leerdammer e granella di nocciole con un retrogusto affumicato dettato dal sale nero delle hawaai.
Assolutamente da preparare e soprattutto da gustare!
La cenetta inizia con un aperitivo e petit fette di plum cake accompagnato da parole che fanno riflettere… “Prendi la direzione opposta all’abitudine quasi sempre farai bene” (J.J.Rosseau) “Dal passato puoi scappare, oppure imparare qualcosa”
Ognuno con la sua filosofia a volte all’unisono, altre contrastanti, ma pur sempre un vicendevole e prezioso scambio di idee.
Un brindisi alla vita e alla sua filosofia!
Evviva i miei amici, evviva noi!

aperitivo

p.c.salato

Plum cake ai fiori di zucca e nocciole

3 uova a temperatura ambiente
200 gr. di farina 00 biologica
100 ml di panna
100 ml di latte
100 gr di fiori di zucca
100 gr. di prosciutto cotto a cubetti
100 gr. di leerdammer
50 gr. granella di nocciole
1 bustina di lievito biologico
60 ml di olio di semi
1 cucchiaino di aceto
sale nero delle Hawaii
sale

  1. Miscelate il latte con la panna, il lievito, il sale e l’aceto.
  2. Unite le uova e l’olio fino a far diventare il composto chiaro e spumoso.
  3. Aggiungete la farina miscelata e setacciata.
  4. Addizionate il prosciutto cotto ridotto a cubetti e il leerdammer grattugiato.
  5. Ultimate con il sale nero delle hawaii in modo da conferire un sapore delicatamente affumicato.
  6. Foderate con la carta da forno uno stampo da plum cake.
  7. Versate 3/4 del composto, inserite al centro i fiori di zucca e coprite con il restante composto.
  8. Spolverizzate con la granella di nocciole.
  9. Passaggio  in forno ventilato a 180° per 45 minuti fintanto che non risulterà ben gonfio e dorato.
  10. Servite caldo in modo da apprezzarne la morbidezza oppure freddo come finger food.

Un’idea? Potete suddividere il composto nei pirottini da muffin.
Un altro plum cake salato? Plum cake con piselli e bacon.
Ricettate, mangiate e fatemi sapere!

Prima di salutarvi tre scatti di quelli che fanno bene al cuore.
Di chi sto parlando? Di “Lui”, l’amore di Simo e anche il nostro! Talmente stanco Orlando che, di soppiatto, è andato ad accovacciarsi sul suo divano preferito!
Di “Lei” Simona, super fotografa di le petit!

watermark_ptn_deforlando

orlando che dorme

simo

Comments

comments