Adoro la cannella! Con il suo sapore piccante e dolce allo stesso tempo la metterei ovunque dalle torte ai biscotti, dai frullati  alle creme, dalla frutta al gelato.
Laddove la preparazione lo consenta vi suggerisco di utilizzarla in bastoncini piuttosto che in polvere in virtù di una maggiore persistenza dell’aroma.

Le petit oggi  propone una torta di mele con  cannella, un binomio che richiama l’inverno con  fiocchi di neve e  camini accesi.

Un cibo per il cuore d’eccellenza. Talmente deliziosa con la sua farcia di mele e i suoi profumi che evocano inevitabilmente i miei ricordi, quando ancor piccolina sperimentavo i miei primi dolci.  (food  blogger inside come dice Martina!)

torta di mele

Torta  di mele

3 mele rosse
cannella
4 uova a temperatura ambiente
200 gr. di zucchero semolato
1/2 bacca di vaniglia
fior di sale
250 gr. di panna
190 gr. di farina 00 biologica
8 gr. di lievito biologico per dolci
zucchero di canna

  1. Preriscaldate il forno a 170°.
  2. Ridurre le mele a fettine e spolverizzate con cannella.
  3. Montate gli albumi  a neve aumentando gradualmente la velocità per 15 minuti.
  4. Unite progressivamente parte dello zucchero semolato.
  5. Stabilizzate con qualche goccia di succo di limone.
  6. Montate i tuorli con il restante zucchero semolato aumentando progressivamente la velocità per  15 minuti.
  7. Unite i semi della bacca di vaniglia.
  8. Aggiungete a filo la panna fredda a velocità massima.
  9. Con l’ausilio della spatola, mettete nella montata dei  tuorli gli albumi montati a neve con movimenti dall’alto verso il basso.
  10. Ultimate, sempre con la spatola, con la farina setacciata e miscelata con lievito.
  11. Imburrate ed infarinate una tortiera e versare il composto.
  12. Adagiate in superficie a raggiera  le mele e spolverizzate con zucchero di canna.
  13. Passaggio in forno statico a 160° per 60 minuti circa fintanto che la superficie risulti ben dorata.

Come l’ho  assaporata?  Puntualmente alle 17 (very english style) mentre sorseggiavo amabilmente un tè alla vaniglia.
Ovviamente, fino all’ultima briciola!

watermark_ptn_def

Comments

comments