Oggi vi svelo la ricetta della felicità: la lentezza della domenica mattina, l’aria intrisa di musica ed estate con quel video che ci piace tanto, un giornale letto distrattamente, un timido sole che si affaccia al mondo e una mise en place fatta di fiori e sorrisi con  il profumo del caffè appena fatto  e  un crumble di pesche.
Il crumble di pesche è un dessert al cucchiaio di origine inglese. Deriva dalla parola inglese “crumble” che significa briciola, visto che per realizzarlo è necessario coprire la frutta (io adoro le pesche) con uno strato di briciole profumate  di vaniglia.
Crumble  di pesche, benvenuta felicità!
Grazie Chiara per la ricetta.

Crumble di pesche

4 pesche
50 gr. di tuorlo d’uovo
180 gr. di farina di riso
100 gr. di mandorle pelate
100 gr. di zucchero di canna
fiocchi d’avena q.b.
1 bacca di vaniglia
1/2 limone biologico

Mixate nel robot le mandorle con lo zucchero di canna ed unire la farina di riso.
Profumate con i semi della bacca di vaniglia, la scorza grattugiata di limone e i tuorli d’uovo.
Passaggio in frigo per circa un’ora.
Imburrate e infarinate una tortiera, adagiate le pesche ridotte a spicchi, dopodiché, aggiungete l’impasto passandolo nello schiacciapatate.
Cospargete il crumble con scaglie di mandorle, fiocchi d’avena e zucchero di canna.
Passaggio in frigo per circa un’ora.
Infornate a 160° ventilato per circa 40 minuti circa fino a che la frutta non riesca a sobbollire ai lati.
Assaporate tiepido, magari, accompagnato con panna leggermente montata oppure un gelato alla vaniglia.
Un altro dolce gluten free? Torta di noci
Buongiorno e buona domenica a tutti!

watermark_ptn_defcrumble di pesche con cucchiaio

 

Comments

comments