E io porto il dolce! Frase emblematica e piena di interrogativi:  plum cake, biscotti, torta di mele? L’interrogativo si dissolve dinanzi  all’idea di una crostata con marmellata.
La serata precedente è stata monopolizzata dalla scelta della marmellata, dalla preparazione della pasta frolla e di petites stelle di biscotti.
La mattina successiva  ho avvolto la crostata con carta velina color fucsia e  un nastro di tulle a pois della stessa nuances.
Prova assaggio?  Istanti di attesa e, poi, quella frase che mi ha reso così felice: “Sai, è da gustare fino all’ultima briciola”
Grazie amici per aver gradito.
Alla prossima sperimentazione friends!

Crostata con marmellata

pasta frolla alle mandorle
marmellata biologica di ciliegie

Scaldate il forno in funzione statica a 170°.
Togliete la pasta dal frigo.
Impastate fino a che non è abbastanza elastica da spianarla.
Con l’aiuto di un mattarello e di un po’ di farina stendete la frolla in uno strato di 5 mm.
Imburrate ed infarinate una tortiera di cm. 26. Ricoprire con la frolla e rimuovete quella in eccesso.
Con l’ausilio di uno stampino  creare piccole stelle di frolla.
Riempite il guscio di pasta frolla con la marmellata di ciliegie e adagiate le stelle.
Passaggio in forno statico a 170° per 35 minuti circa fino a che non sarà dorata e la marmellata non comincerà a sobbollire.
Raffreddate e spolverizzate con zucchero a velo.
Altre idee di dolcezza? Crostata con crema gianduia e crostata con crema di nocciole.
Buona dolcezza a tutti!

watermark_ptn_defcrostata di marmellata con carta velina

Comments

comments