Che bello il carnevale!
Bimbi in maschera (e non solo!), coriandoli,  stelle filanti, scherzi  (ovviamente!)  e dolci carnevaleschi per tutti!

carnevale

I dolci di carnevale  seguono le tradizioni regionali e si suddividono in lievitati e fritti. 
Da annoverare le ciambelle, le castagnole, le frittelle e le frappe.
Le petit ha scelto di cimentarsi nella preparazione delle chiacchiere.
Le chiacchiere sono  piccole sfoglie croccanti tipiche fritte oppure al forno del periodo di carnevale cosparse da una nuvola di zucchero a velo e cacao oppure con variegature di cioccolato.
Questi dolci sono chiamati con nomi diversi a seconda delle regioni di provenienza: chiacchiere e lattughe in Lombardia, cenci e donzelle in Toscana, frappe e sfrappole in Emilia, cròstoli in Trentino, galani e gale in Veneto, bugie in Piemonte.

Oltre a questo “super cenno storico”, un cenno del cuore♥

Sapete, le frappe sono uno dei miei dolcetti preferiti! Mia mamma era bravissima e, a carnevale, si divertiva a preparare una montagna di frappe e castagnole che puntualmente mangiavo in un baleno.
Ancora ricordo quel profumo di dolci e zucchero a velo (era il suo modo di coccolarmi) che inondava la cucina e il mio cuore.
Sono stata davvero fortunata, convinta che, l’amore per la cucina sia uno dei preziosi regali che mi ha donato♥

E, ora, dopo questi racconti golosi e di cuore di corsa in cucina!
Che meraviglia le mani in pasta… liberare la fantasia con frappe di ogni forma e, finalmente, sgranocchiare le frappe una dopo l’altra…
Ricettiamo insieme?
 

Chiacchiere

2 uova
250 gr. di farina 00 biologica
35 gr. di zucchero semolato
25 gr. di burro
la buccia grattugiata di 1/2 limone biologico
1/2 bicchierino di cognac
1/2 bustina di lievito biologico per dolci
sale

  1. Disponete la farina su una spianatoia.
  2. Ponete al centro le uova, lo zucchero semolato, il burro ammorbidito, la scorza grattugiata del limone, il cognac, il lievito ed il sale.
  3. Lavorate l’impasto fino ad ottenere un composto liscio ed elastico.
  4. Create una sfera e avvolgetela nella pellicola trasparente per circa 30 minuti.
  5. Stendete la sfoglia sottilmente, dopodiché, ottenete delle strisce della larghezza di circa 8 cm e, con l’ausilio di una rotella dentellata, ricavate dei  rettangoli  effettuando due tagli paralleli per il lungo.
  6. E, ancora,  mille altre forme diverse dalle classiche: romboidale, quadrata oppure la striscia annodata per un petit fiocco.
  7. Friggete le chiacchiere in olio di semi a 170°.
  8. Togliete velocemente dall’olio e adagiate su un piatto preventivamente ricoperto con carta assorbente.
  9. Raffreddate e cospargete  con lo zucchero a velo e cacao a piacere.

Un’idea in più? La cottura delle frappe in forno.

Foderate una placca da forno con la carta oleata e disponete le chiacchiere lasciando spazio tra una e l’altra.
Passaggio in forno preriscaldato a 180° per 10 minuti fintanto che non avranno un colore perfettamente dorato.
Lasciate raffreddare.
Cospargete con  zucchero a velo e cacao.

Mentre zia Shirley impasta e frigge queste dolcezze, Ascanio si diletta in uno dei suoi giochi preferiti: disegnare.
Bravissimo lui!
Un festoso carnevale a tutti!

watermark_ptn_def

maschera di carnevale

Comments

comments